Codice della Strada, l'obbligo di soccorso agli animali feriti è legge
Scritto da Claudio Schirru   
Mercoledì 10 Agosto 2011 18:11

Diventa legge l'obbligo di soccorso agli animali feritiL'obbligo di soccorrere gli animali feriti diventa legge. Passata la modifica al Codice della Strada, per i trasgressori in arrivo multe salatissime. Il nuovo provvedimento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 Luglio, sarà in vigore dal 13 agosto: per chi non rispetterà la nuova direttiva pene pecuniarie previste dai 389 ai 1.559 euro.

Questo è quanto costerà al responsabile di un'incidente stradale il non aver soccorso l'eventuale animale ferito. Occorrerà fermarsi e garantire un aiuto tempestivo allertando le strutture sanitarie. Rischia anche chi dovesse essere a vario titolo coinvolto nell'incidente e non provveda a prestare la dovuta assistenza (nell'eventualità il responsabile evada ai suoi compiti): in questo caso la multa andrà dai 78 ai 311 euro.


Un'altra novità riguarda invece coloro che si adoperano per offrire assistenza in simili casi di emergenza. Vengono equiparati alle ambulanze, ai Vigili del Fuoco e alle forze di polizia anche i veicoli per il pronto intervento veterinario. Questo vuol dire che se mezzi di soccorso veterinario e di sorveglianza zoofila dovessero trovarsi ad infrangere il Codice della Strada per trasportare un animale in "stato di necessità", questi non potranno essere sanzionati.

Durante l'iter parlamentare sono stati accolti anche gli emendamenti proposti dalla Lav (Lega Anti-Vivisezione) e da senatori e deputati facenti parte dell'Intergruppo Parlamentare Animali. Come riportato dal Corriere della Sera.it:

 

Questa riforma - sottolinea la LAV - finalmente riconosce il diritto-dovere al soccorso di così numerosi animali, perlopiù ignorati nelle statistiche nazionali relative agli incidenti stradali, e ci fa avanzare sul piano dell’educazione civica. Per la prima volta, il nostro Codice della strada riconosce gli animali come “esseri senzienti”, capaci cioè di provare dolore e gioia, importante principio in vigore dal gennaio scorso con il Trattato dell’Unione Europea.


* I numeri da contattare in caso di necessità sono quelli della Polizia Stradale, della Polizia Municipale o del Servizio Veterinario della ASL di competenza territoriale. Qualora si assista ad un evento simile, ma non si sia direttamente coinvolti, sarà opportuno procedere all'annotazione della targa delle vetture coinvolte: sarà così possibile fornire agli agenti di polizia i dati utili per comminare ai trasgressori le dovute pene amministrative.

Commenti (60)
  • Rita Briac
    :love:
  • Anonimo
    :0 ok
  • Anonimo
    sono senza parole...........
  • isa
    un numero di telefono da allertare x il soccorso agli animali?
  • Claudio Schirru  - Numeri Utili
    I numeri da poter chiamare sono il 113 (come citato in una delle risposte) o il numero del Servizio Veterinario della ASL di competenza territoriale. In caso non si dovesse essere coinvolti direttamente, ma assistere all'accaduto, sarebbe meglio annotare i numeri di targa dei veicoli coinvolti e segnalarli alla Polizia Stradale o Municipale: saranno loro a far sì che vengano comminate le giuste sanzioni amministrative ai trasgressori.
  • Anonimo
    113 o anche il 118 e ti mettono in comunicazione con il veterinario di turno
  • Anonimo
    In tempi di disavanzi ed economie sarà un gioco a scaricabarile... e la legge resterà una delle tante che resteranno inapplicate. In effetti non è chiaro chi dovrà materialmente soccorrere l'animale ferito e a carico di chi saranno le relative spese.
  • LELE  - GRANDIIII
    FINALMENTE UNA LEGGE SERIA.... SPERO FACCIANO MOLTA PUBBLICITà SU STE COSE... E CHE DIANO I NUMERI DI TELEFONO PER I SOCCORSI...
  • Anonimo
    Ma esistono strutture veterinarie organizzate ed attrezzate con mezzi per effettuare soccorsi? Quali animali saranno degni di ricevere un soccorso? una biscia, un rospo o un piccione hanno meno diritti di un gatto? Bhò.....
  • Anonimo
    Fatta la legge, ignorata la legge... alla prova dei fatti cadrà nel dimenticatoio. Un cacciatore ebbe a dirmi il mese scorso, dovesse capitarmi d'investire un cinghiale, lo caricherei subito in macchina senza perder tempo....
  • Anonimo
    :love:
  • Anonimo
    finalmente la legge come noi in america chi fa male alli animali fa in prigione,,spero che litalia fara la stessa legge
  • Aurelio  - Sono solo leggi...
    Leggi se ne possono fare a centinaia...ma chi le fa rispettare? Sono pochissimi i cani con i micro-chip. Sono tantissiimi i cani abbandonati per strada in questo periodo. Sono ovunque poveretti che cercano l'auto del loro padrone.

    Il povero automobilista che investe un cane abbandonato, che rischia la vita e riporta danni alla propria vettura...a lui chi ci pensa?

    Facciamole rispettare le leggi. Controlliamo i cani che vanno a spasso che abbiano il micro chip.
    Denunciamo chi tiene in cani al sole sulle proprie case.

    Ps: Provate a chiamare il soccorso sabato notte..magari il veterinario di turno...
  • Anonimo
    Ti manderebbero a quel paese senza tanti complimenti.
  • Aurelio
    Adesso che è finita la stagione estiva...mandano gli spot sui cani abbandonati...sugli incendi boschivi...oh...l'informazione va fatta prima...

  • Anonimo
    In Italia siamo più civili che voi in America... dove in galera si finisce anche per aver rubato carta igienica.
  • Semplicemente.Io
    :no-comments: meglio finire in galera x aver rubato della carta igienica ke nn andarci affatto dopo magari aver ucciso qualcuno come accade qui da noi in Italia...l'Italia oramai è diventato il paese dei balocchi..ognuno fa quello ke vuole senza preoccuparsi delle conseguenze..tanto ke sarà mai farsi qualke mese di galera?xkè questa è la pena..solo qualke mese...
  • Anonimo
    Sono felice per questa buona notizia...ma speriamo che come sempre la teoria non rimanga tale e possa esser seguita dalla pratica e dal coinvolgimento di tutti noi. Dico questo perchè qualche anno fa mi trovai testimone del caso di un'auto che investì un cane di grossa taglia e che (come potete immaginare) è scappata via lasciando il cane nel bel mezzo della strada con il rischio di creare altri incidenti...successivamente mi misi davanti al corpo del cane moribondo con la mia auto, per evitare che lo colpissero ancora ,chiamando TUTTE LE FORZE ARMATE compresi polizia municipale (che credo sia la maggiore interessata). Dopo esser stata trattata come "una pazza" l'unica che si fermò ad aiutarmi fu una pattuglia dei carabinieri che chiamò i mezzi di soccorso veterinario ma che purtroppo non arrivarono mai ed un'1 h e 30 minuti dopo arrivò semplicemente la nettezza urbana spostando il corpo ormai morto del cane vicino al marciapiede lasciandolo fino al pomeriggio del giorno dopo.
    Credo non servano commenti e che questo racconto si possa commentare solo!!!
    se non cominciamo a cambiare NOI è inutile credere che il mondo possa cambiare!!!
  • Anonimo
    :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo  - re:
    isa ha scritto:
    un numero di telefono da allertare x il soccorso agli animali?
    per fare le cose fatte bene bisognrebbe rendere noto un numero apposito per queste emergenze ma per ora io non l'ho trovato..
  • Anonimo  - re: re:
    hai ragione! :idea: lo stato deve proporre delle campagne pubblicitarie in tv o con cartelloni per diffondere la presenza di un numero telefonico così utile
  • Palmira
    ho un numero, potrebbe essere utile 3341051030 (questo è un servizio x segnalare con un sms l'eventuale abbandono di animali su strade e autostrade)
  • Anonimo
    Siamo al fiera dei pazzi. Si fanno leggi sull'onda emotiva per lavarsi la coscienza e pure le mani... Sono basito !! quello che è successo a questa poveretta che dopo aver rischiato la pelle per proteggere una bestia ferita,aver allertato tutti ma proprio tutti, anche le FORZE ARMATE,aver atteso inutilmente i soccorsi al cane... si è vista trattare in malo modo e gli unici ad intervenire sono stati quelli della nettezza urbana. Ma i nostri legislatori in che mondo vivono? su Marte?
  • Sabine  - Esatto
    Esatto... oltre a un numero di telefono facile da ricordare... spiegare anche delle eventuali manovre di primo soccorso...
  • Anonimo
    Tipo BSA o respirazione bocca a bocca ?
  • Claudio
    Dunque,
    La legge cosi come è fatta non va bene,
    In auto non si hanno le strutture per prestare soccorso ai cani e gatti

    se ferisci un cane randagio malato ( invlontariamente ) col cavolo che lo soccorro. Se poi ti morde e ti pigli la rabbia o il tetano? E i gatti uguale.

    Si chiamano i soccorsi, voglio vedere chi interviene a quale titolo e soprattutto chi lo paga!


Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

!joomlacomment 4.0 Copyright (C) 2009 Compojoom.com . All rights reserved."